Spedizionieri internazionali

Nessuno al giorno d'oggi può dire di non aver bisogno dei servizi di spedizione delle merci, sia come cliente finale sia come impresa. Per quanto sia un ambiente che all'apparenza è dominato da pochi nomi conosciuti, in realtà si tratta di un settore molto vivo, competitivo e dove le differenza fra le varie specializzazioni determinano il successo di ditte di spedizioni e il declino di altre. Avere un'idea precisa e un buon livello di informazione sulle opportunità proposte può essere un vero salva-impresa, specie là dove la logistica assume un ruolo principe e la distribuzione capillare delle merci diventa indispensabile strumento di competitività. Cerchiamo di fare un po' di chiarezza sul mondo degli spedizionieri e di capire che cosa dobbiamo aspettarci quando ne cerchiamo e contattiamo uno.

Che cosa sono gli spedizionieri?

Gli spedizionieri sono agenzie professionali che gestiscono la movimentazione delle merci per conto terzi, fornendo supporto logistico e spesso anche amministrando tutte le questioni pratiche relative. Solitamente hanno sia i mezzi di trasporto che gli uffici per la gestione delle pratiche, anche se in alcuni casi le agenzie si affidano ad aziende, possessori di camion attrezzati. Le agenzie possono avere a disposizione sia mezzi per trasporto solidi che liquidi, ma solitamente sono specializzate, anche per questioni legate alla formazione obbligatoria del personale di trasporto. Esistono infatti normative stringenti relative alle tipologie di merci che si possono trasportare e alle caratteristiche dei veicoli.

Come operano gli spedizionieri

Lo spedizioniere provvede solitamente alla raccolta delle merci presso il proprio centro di stoccaggio, oppure al prelievo diretto presso il cliente, a seconda del tipo di settore coperto. La merce deve essere classificata in base alla sua pericolosità prima che lo spedizioniere possa iniziare le operazioni e si devono compilare i formulari appositi. A questo punto, una volta preso in carico il collo, si provvede al trasporto vero e proprio, coperto dall'assicurazione obbligatoria, che può in alcuni casi essere fortificata con polizze ad hoc. Una volta raggiunto il punto di distribuzione finale, lo spedizioniere conferisce il carico allo stadio successivo. Si può trattare di scaricare in deposito la merce per affidarla ai corrieri locali, oppure di consegnarla direttamente al cliente finale. In questa fase viene richiesta la firma sul documento di trasporto che indica che la merce è stata consegnata.

Che tipo di merci si possono trasportare

Ogni spedizioniere ha le proprie certificazioni per il trasporto di merci, ma non tutti possono movimentare merci speciali. I prodotti classificati come non pericolosi solitamente non hanno bisogno di mezzi speciali per essere spostati, mentre quelli a rischio hanno bisogno che tutta la trafila sia certificata. Anche i mezzi naturalmente devono essere sottoposti ad un rigido protocollo, per evitare incidenti che possono risultare estremamente pericolosi, sia per il rischio di contaminazione ambientale che, ad esempio, per incendio. Le merci che lo richiedono, inoltre debbono essere messe in sicurezza, operazione che viene svolta sia dallo spedizioniere che da chi conferisce il carico, in maniere differenti e complementari.

Quali sono le leggi per le diverse merci?

La tipologia di merce trasportabile dipende dallo spedizioniere, dal mezzo e dalla formazione del personale, in ogni punto della filiera. Le merci pericolose possono essere trasportate solo da chi possiede la certificazione A.D.R. ed ha seguito il corso professionale di formazione. In ogni caso è necessaria la licenza di trasporto merci per conto terzi, che ogni spedizioniere deve possedere per accedere al settore. Tali licenze sono erogate dopo aver seguito il corso apposito e sostenuto tutti gli esami necessari, al fine di tutelare sia la merce presa in carico che la pubblica sicurezza. Le autorizzazioni vengono fornite dalla motorizzazione civile e dei trasporti, in concessione alle imprese dedicate al trasporto, e a seconda della grandezza del carico occorrono anche i requisiti di onorabilità (ossia il fatto che non si hanno precedenti in cui l'interessato è stato identificato come delinquente abituale e non ha subito una pena detentiva superiore ai tre anni) per carichi fino 1.5 tonnellate ed in aggiunta la capacità finanziaria e l'idoneità professionale per carichi superiori.

Capacità finanziaria e idoneità professionale

Sono due requisiti più forti rispetto all'onorabilità che ne è una condizione vincolante, necessari per gli spedizionieri. Queste caratteristiche si riassumono in una disponibilità di base di 50.000 euro in una delle forme definite dalla normativa, il possesso di uno o più veicoli adatti ed adibiti all'impiego per il trasporto su gomma delle merci, e 50.000 euro per ogni veicolo aggiuntivo. Per quel che concerne invece l'idoneità professionale, è necessario superare un esame presso la provincia in cui il trasportatore risiede, e che comprende elementi di diritto civile, commerciale e tributario. Nell'esame sono anche contemplate conoscenze di gestione commerciale e finanziaria d'impresa, gestione e norme tecniche. In alternativa cinque anni di esperienza pratica annuale e continuativa nel settore, maturati in uno o più paesi nell'ambito dell'Unione Europea.
Queste condizioni sono necessarie per garantire il completo rispetto di leggi e regolamenti vigenti, sia in norma di movimentazione che di sicurezza in generale.

Quali sono le specializzazioni per gli spedizionieri?

In base a normative, mezzi e settori, gli spedizionieri vantano diversi gradi di specializzazione, legata alla tipologia di merce, alle tratte e ai permessi. Le specializzazioni, che possono anche essere multiple in parecchi casi, comprendono trasporti nazionali ed internazionali, su ruota, binario, nave ed aereo. A seconda della ditta si possono avere solo servizi di trasporto, con un'agenzia esterna che gestisce la sezione legale, sia il servizio completo. Per quel che riguarda le merci, possiamo avere trasporti ordinari, di merci non pericolose o soggette a controlli particolari, oppure merci speciali. In base alla specializzazione troveremo trasporti di merci pericolose e contaminanti, liquidi, sia alimentari che destinati al comparto chimico ed energetico, che devono essere movimentati con mezzi speciali. Trasporti eccezionali, come grossi prodotti industriali, imbarcazioni e metallurgici. Ogni ditta è tenuta a riportare le informazioni relative alle proprie certificazioni in modo tale da guidare il cliente nella direzione più opportuna.

Corrieri

Ultimo distinguo dovuto è quello fra corrieri e spedizionieri che spesso vengono messi sullo stesso piano e confusi anche da molti addetti al settore. Il corriere espresso è colui che si occupa del prelievo della merce presso il cliente e della consegna finale ed è in sostanza l'interfaccia fra il settore degli spedizionieri e gli utenti finali. Molti corrieri fanno parte di gruppi di spedizionieri ed è per questo che vengono confusi. In molti casi la trafila viene seguita da personale che può essere identificato come appartenente alla stessa ditta, ma sia i requisiti che i pesi trasportabili sono piuttosto differenti, perché il corriere spesso ha solo il requisito di onorabilità, ed in molti casi possiede soltanto mezzi di piccole dimensioni, adatti per il trasporto delle merci in ambito urbano o assimilabile.

Spedizioni internazionali: +41 91 695.17.77
Spedizioni nazionali Italia: +39 0371 76.04.64

Desideri avere maggiori informazioni o un preventivo sui nostri servizi?

Fatti richiamare!

Lasciaci il tuo numero, verrai richiamato IMMEDIATAMENTE!

(*) campi obbligatori

A quale numero vuoi essere contattato? Inserire il prefisso internazionale, ad esempio per l’Italia 0039xxxxxxxxxx
Di chi dobbiamo chiedere?
Come si chiama l’azienda?

Per inviare la richiesta digita i caratteri visualizzati nell'immagine.


Dichiaro di aver letto e di accettare l’Informativa ai sensi del GDPR 2016/679

Il Servizio RECALL è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.