Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra azienda in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più sui cookie clicca qui.
Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.


Cippà partecipa all'evento dedicato al Ghana e alla Nigeria

Il 30 settembre si è tenuto un incontro dedicato al Ghana e alla Nigeria organizzato dalla Camera di commercio, dell'industria, dell'artigianato e dei servizi del cantone Ticino (Cc-Ti) in collaborazione con Switzerland Global Enterprise, il Credit Suisse, Bisnode D&B Schweiz AG e la nostra azienda Cippà Trasporti SA.

Commercio e trasporto merci tra Svizzera e Ghana/Nigeria

L'evento era dedicato alle aziende ticinesi con lo scopo di informarle sulle nuove opportunità commerciali e d'investimento all'estero. Tra gli ospiti l'Ambasciatore della Repubblica di Ghana, Sammie Eddico e l'Ambasciatrice nigeriana Fidelia Akuabata Njeze, che hanno ringraziato per l'invito e l'interesse rivolto verso i due Paesi.

Durante l'incontro sono stati analizzati i dati più che positivi della crescita economica nei due Paesi, di cui si prevede un ulteriore aumento nei prossimi 5 anni del 6-7%. La discussione si è poi aperta verso le opportunità commerciali , soprattutto grazie alle importanti risorse naturali (come il petrolio e l'olio), presenti sia in Ghana sia in Nigeria.
Tra i relatori è intervenuta anche Roberta Cippà Cavadini che ha evidenziato come l'investimento in questi Paesi dal punto di vista commerciale sia imprescindibile dalla crescita dei trasporti. In quest'occasione ha presentato esempi di casi concreti di spedizioni merci, descrivendo le possibili problematiche che possono insorgere e le eventuali soluzioni. In Nigeria, per esempio,  la merce non può entrare senza il formulario M, che contiene  tutte le informazioni sulla compravendita e deve essere richiesto direttamente all'importatore nigeriano. Le aziende che si occupano di trasporto devono stare molto attente ai falsi Form M, inoltre ci sono merci che non possono essere importate e per questo bisogna sempre verificare la Prohibiton List.

I Paesi africani hanno quindi un incredibile potenziale di sviluppo e possono essere una valida opportunità per le aziende europee, che devono, però, sempre assicurarsi di seguire tutte le corrette procedure, come appunto per il trasporto, ma anche per lo stoccaggio merci, i rapporti di scambio, le condizioni dei lavoratori,  in modo da aver garantito il proprio investimento.

Contattaci

Spedizioni internazionali: +41 91 695.17.77
Spedizioni nazionali Italia: +39 0371 76.04.64

Desideri avere maggiori informazioni o un preventivo sui nostri servizi?

Fatti richiamare!

Lasciaci il tuo numero, verrai richiamato IMMEDIATAMENTE!

(*) campi obbligatori

A quale numero vuoi essere contattato? Inserire il prefisso internazione, ad esempio per l’Italia 0039xxxxxxxxxx
Di chi dobbiamo chiedere?
Come si chiama l’azienda?

Cliccando sul pulsante "CHIAMAMI" dichiaro di aver letto di accettare l'informativa sulla privacy

Il Servizio RECALL è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.